Palermo policentrica, l’idea di una città con vari centri di potere gestionale

In tanti si interrogano su quale potrebbe essere l’idea della Palermo del futuro, quale visione di città, quale forma organizzativa possa meglio raffigurarla.

La mia idea di città è molto chiara perché Palermo è la sintesi di diverse identità, di diversi “orgogli territoriali”, ma soprattutto è frutto di un’evoluzione non sempre omogenea.

Se il centro città è stato negli anni molto attenzionato, buona parte del centro storico è stato lasciato in uno stato di grave abbandono, così come le periferie sono state abbandonate al loro destino, facendo sì che nascessero “diverse Palermo” ed enormi sacche di disagio sociale.

Continua a leggere…

La Palermo piena di turisti usata come strumento di propaganda

In questi giorni abbiamo letto qua e là tante notizie che hanno documentato una Palermo piena di turisti.

Di certo un’ottima cosa in sé, perché la città ha bisogno di promuovere il turismo e valorizzare l’offerta culturale, enogastronomica e l’intrattenimento. 

Tuttavia, con l’approssimarsi delle elezioni amministrative, ho la sensazione che la giunta di Leoluca Orlando stia cercando di giocarsi tutte le carte a disposizione per tentare di trasmettere alla cittadinanza il messaggio di avere compiuto un buon lavoro. 

Continua a leggere…

Elezioni Palermo 2016, la mia partecipazione a Sicilia Sera

Venerdì scorso, 31 aprile, ho partecipato a ‘Sicilia Sera‘, programma condotto da Filippo Cucina.

L’argomento principale, ovviamente, è stato quelle delle prossime elezioni amministrative.

Mio interlocutore è stato Giulio Cusumano, anche lui candidato al consiglio comunale ma nella lista ‘Palermo 2012’ che sostiene il sindaco uscente Leoluca Orlando.

 

 

Tommaso Natale, intitolata piazza a D’Angelo: giusto riconoscimento

Stamane, sabato 18 marzo, ho partecipato alla cerimonia di intitolazione di una piazza a Giuseppe D’Angelo, detto Pino, ucciso barbaramente dalla mafia nel 2016 per via di uno scambio di persona.

Si è trattato di un giusto riconoscimento per una vittima innocente e per una borgata, come quella di Tommaso Natale, che non deve dimenticare e deve contrastare il malaffare e la delinquenza.