piazza pretoria

Creatività, competenza e genialità: i tre ingredienti per far rinascere Palermo

Gli abitanti di Palermo, come quelli di Napoli e Atene, sono tra i cittadini più insoddisfatti del Vecchio Continente. Lo rivela un rapporto della Commissione Europea.

Questa può sembrare una notizia pessima, la solita che riguarda la nostra città, ultima tra le ultime.

Eppure, questa classifica deve essere uno stimolo per ogni cittadino a migliorarsi; ognuno di noi, infatti, deve impegnassi con un picolo contribuito quotidiano a rendere migliore Palermo.

Le istituzioni devono, invece, investire sulla normalizzazione cittadina.

La scuola deve cominciare a formare seriamente le coscienze del domani; lo sport non può semplicemente essere la partita di calcio vista in TV ma occorre valorizzare quelli minori; i servizi possono e devono tornare efficienti solamente se ripensiamo in modo nuovo e sostenibile i nostri territori; infine il lavoro, un dramma che coinvolge molti Paesi del mondo.

Ritengo, però, necessario investire sulla creatività, la competenza e la genialità dei Palermitani, unica vera risorsa per uscire dalla crisi.

Solo così riusciremo insieme a risalire quella classifica… e tutte le altre.

Foto di Giuseppe Romano