Il traffico di corso Finocchiaro Aprile, ecco cosa potrebbe fare il Comune

La situazione di corso Finocchiaro Aprile è davvero paradossale. Per la prima volta mi viene da pensare che la ragione stia da entrambe le parti (ad eccezione di quella degli abusivi) per il semplice fatto che i vigili non fanno altro che far rispettare le regole. Quelle stesse regole a cui tutti noi cittadini siamo soggetti e che pertanto tutti dobbiamo osservare.

Anche i commercianti presenti in una delle vie storiche della nostra Palermo hanno le loro ragioni, dunque. Lì il traffico esplode, non c’è spazio per la grande affluenza di cittadini/clienti che ogni giorno invadono le strade, per cui la doppia fila diventa necessaria. Ma se ad entrambi questi attori sociali spetta la propria fetta di verità, ne esiste un terzo che deve trovare la soluzione, e questo è l’amministrazione comunale. E’ compito infatti della politica, ed in particolare di quella posta a guida della città, trovare soluzioni ai disagi di Palermo. Ma la repressione, come ho più volte ribadito, non è mai la soluzione.

In questo periodo di forte crisi, l’amministrazione deve tendere la mano ai commercianti ed ai cittadini, cercando di elaborare soluzioni. Ed in corso Finocchiaro Aprile qualche soluzione, nell’immediato, si può trovare. A pochi passi dalla zona, infatti, insiste il  parcheggio sotterraneo del Tribunale. Parcheggiarvi non è molto economico, ma se il Comune si attivasse per creare una convenzione tra i commercianti e i gestori dell’area, affinché i clienti possano parcheggiare a tariffe agevolate, si potrebbe sicuramente migliorare la viabilità e offrire un servizio migliore ai cittadini/clienti.

Ne conseguirebbe una diminuzione  delle tensioni sociali tra residenti e commercianti, situazione che permetterebbe di mostrare il volto di un’amministrazione che amministra con i cittadini e per i cittadini.