amat

AMAT, modificata la linea 936: bisogna ripristinarla

A proposito di trasporti pubblici, ieri ho inviato una nota al presidente di AMAT, Giuseppe Modica, e al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

Ecco il testo:

«Dal 01/01/2014 l’azienda AMAT ha deciso di modificare il percorso della linea 936, eliminando il prolungamento della stessa fino al cimitero dei rotoli (Vergine Maria), una decisione che penalizza notevolmente i cittadini delle borgate Tommaso Natale, Sferracavallo, Marinella e Partanna Mondello che utilizzavano tale linea al fine di potersi recare al cimitero per commemorare i propri cari.

Come lei ben sa, tale servizio era principalmente utilizzato dagli anziani e da chi non ha il privilegio di possedere un’automobile, pertanto questa modifica comporta un gravissimo disagio sociale. Le ricordo, inoltre, che il servizio AMAT è oggi totalmente inefficiente e poco puntuale, al punto da non permettere a un cittadino di utilizzare due mezzi con lo stesso biglietto che oltretutto è tra i più cari d’Europa.

Ricordandole che il servizio AMAT è pubblico, è dovere dell’azienda da lei diretta tenere sott’occhio prima le esigenze dei cittadini e successivamente il bilancio aziendale.

Negli anni di forte crisi, dove l’AMAT si presentava con i bilanci in rosso, erano le tasse di quei cittadini che oggi voi non tutelate, a permettere all’azienda di sopravvivere, ritengo pertanto doveroso da parte della vostra azienda ripristinare immediatamente quel prolungamento della linea 936 al fine di permettere ai cittadini su citati di raggiungere il cimitero dei rotoli, utilizzando il mezzo pubblico.

Sicuro di un suo positivo riscontro le porgo distinti saluti».