Mafia, tornano gli omicidi e le minacce del pizzo: ci vuole reazione civica

In relazione a quanto accaduto alla Zisa e all’ennesima intimidazione contro un commerciante della città, è proprio nei momenti di maggiore debolezza sociale che l’amministrazione comunale deve alzare l’attenzione verso la criminalità e soprattutto nei confronti di Cosa Nostra.

Palermo, infatti, continua a fare passi indietro sulla sicurezza e gli ultimi avvenimenti lo dimostrano.

Ma non bisogna stare con le mani in mano e reagire soltanto con le parole e con i comunicati stampa: il Comune di Palermo deve mettersi a capo di una reazione civica.

Invito il sindaco Leoluca Orlando, quindi, nella duplice veste di sindaco e di presidente dell’ANCI, ad attivarsi affinché non solo sia garantita la sicurezza dei palermitani ma anche affinché il governo di Rosario Crocetta ridia ossigeno alla città.