Mondello

Comune salva le cabine a Mondello, ora si studi piano di utilizzo del litorale

Dopo numerosi annunci, tensioni e smentite, adesso è ufficiale: l’amministrazione comunale ha sbloccato la vicenda delle cabine a Mondello. Tutto regolare, dunque, per la prossima stagione balneare ma rispetto agli scorsi anni da Palazzo delle Aquile c’è una novità. I titolari dei lidi dovranno infatti pagare una concessione limitata, cioè quella prevista per gli impianti turistici, pari a circa la metà di quella per gli impianti sportivi.

Dal Comune, spiegano infatti che «l’Amministrazione comunale si impegna a impiegare queste maggiori entrate per interventi a favore delle borgate marinare, ed a trovare una soluzione coerente con le linee di indirizzo del Piano di utilizzo del demanio marittimo), già licenziato dalla Giunta e in attesa della conclusione del complesso iter previsto dalla legge per la sua definitiva approvazione».

Riguardo a tale vicenda, ritengo che abbia prevalso il buon senso. Gli operatori turistici della borgata marinara potranno in questo modo salvare la stagione estiva. Ma non basta. Adesso è necessario studiare un piano definitivo di utilizzo del litorale di Mondello, affinché gli operatori del settori possano programmare attività produttive che si proiettino al futuro.

Bisogna tenere ben a mente che creare le condizioni per il decollo del settore turistico nella nostra città, non rappresenta soltanto un affare per gli addetti al settore, ma bensì un forte volano di ripresa per Palermo in ogni sua sfaccettatura.