Barcarello, il Comune di Palermo inserisce il lungomare tra le priorità

Con l’arrivo dell’estate aumenta l’afflusso di residenti e turisti che calcano il lungomare di Barcarello.

In data 7 maggio ho, dunque, deciso di inviare due note al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in cui chiedevo di ripulire le aiuole dalle erbacce perché rendono poco sicura la passeggiata sul lungomare e di sistemare la passeggiata in legno, che si presenta attualmente fortemente dissestata, con buchi lungo il percorso e numerosi avvallamenti causati dalla scarsa manutenzione.

In data 15 maggio, il Servizio Mare, Coste e Demanio Marittimo ha proceduto alla verifica di alcune aree di uso pubblico.

Tra queste anche la località che porta da “Punta Barcarello” a “Barcarello”, in cui sono state riscontrare «tangibili condizioni di pericolosità per la pubblica incolumità».

In particolare, infatti, risultano divelte diverse tavole, da atti di puro vandalismo. Inoltre, una notevole quantità di tavolette in bagno ha subito una curvatura e non sono più solidali con la struttura sottostante. Infine, sulla passeggiata è presenta una panchina in legno e ghisa dove è mancante parte della spalliera lignea.

In merito alla questione, il Comune di Palermo ha risposto inserendo il lungomare nella pianificazione degli interventi da mettere in atto, sia per il diserbo che per la pedana.