Alla VII Circoscrizione va di scena la mozione inutile di Forza Italia

Pubblicato da

A volte capita che il Consiglio della VII Circoscrizione si trovi a dover fronteggiare dei compagni di viaggio poco corretti e incapaci di comunicare all’esterno le giuste informazioni. Per questo ho deciso di mettere un po’ di ordine.

Poco tempo fa qualche collega denunciava una situazione consiliare grave, dove una maggioranza, che veniva paragonata ad un “orco brutto e cattivo” odiando cittadini e territori, non faceva altro che bocciare tutto ciò che i poveri angioletti cercavano di proporre, ma purtroppo non venivano ascoltati.

E oggi nuovamente l’orco brutto e cattivo ha deciso che il campo da baseball non deve essere ristrutturato. Se dicessi che dicono semplicemente una falsità, sarei troppo buono e non renderei giustizia a ciò che accade nella nostra aula consiliare.

Per cui, mettiamo ordine:

  1. La Settima Circoscrizione è oggi guidata da Forza Italia, il Presidente Pietro Gottuso è un componente del loro gruppo.
  2. Il gruppo di Forza Italia è quello più numeroso: 6 componenti (ben 5 consiglieri più il Presidente) su 16, e non riescono neppure a dialogare con altri consiglieri di Centrodestra (questo basterebbe per far riflettere).
  3. Hanno talmente fiducia nel loro Presidente che hanno pubblicamente detto che sarebbero disponibili a sfiduciarlo. È lecito chiedersi perché tale sfiducia non la portino in aula: forse la loro paura è che tale mozione di sfiducia possa essere approvata anche con il loro voto, così da palesare il fallimento della loro gestione.
  4. Sono talmente arroccati nelle loro battaglie e talmente arrabbiati con il resto del mondo che hanno la grande capacità di presentare emendamenti che, se approvati, sarebbero inutili e inopportuni nel contesto delle mozioni…

Adesso proverò a ripercorrere la storia della mozione riguardante il Palazzetto dello Sport, e conseguentemente spiegherò il motivo della mia contrarietà all’emendamento.

Nella seduta di oggi il consiglio della VII Circoscrizione è stato chiamato, grazie ad una mozione a firma del Cons. Sergio Susinno (Gruppo Misto) a trattare il tema del Palazzetto dello Sport, ed in particolare l’obiettivo della mozione era un’impegnativa al presidente affinchè si attivasse, presso gli organi competenti, per il suo recupero.

Durante la discussione qualche collega decide di proporre un emendamento affinché si inserisse nell’oggetto, e nell’impegnativa, le parole “e il diamante”.

Approvarlo sarebbe stato inutile quanto stupido, perché tale modifica sarebbe paragonabile al voler arricchire un libro, aggiungendo una parola nel titolo e una nell’ultimo paragrafo ma lasciando l’intero testo immutato… lascio a voi il giudizio sulla validità di tale emendamento.

Nel mio intervento ho precisato che, oltre ad essere contrario all’emendamento, spiegavo come il Diamante avesse bisogno di un intervento diverso da quello del Palazzetto dello Sport e, inoltre, una mozione specifica va fatta affinché l’amministrazione di Leoluca Orlando non commetta lo stesso errore che commise quella di Diego Cammarata, autorizzando all’interno della struttura un’esibizione di motocross con tutte le conseguenze del caso.

Oggi invito i miei colleghi alla correttezza e all’onestà e a raccontare sempre la verità – che ci rende liberi – e conferisce onore e merito a chi svolge il proprio dovere e altrettanto demerito a chi strumentalizza le azioni altrui.

All’interno del Consiglio siamo chiamati a fare l’interesse dei cittadini e non si fa semplicemente cercando di fare ostruzionismo all’altrui lavoro: l’interesse si fa con azioni concrete verso i cittadini.

Certo è singolare che il gruppo che guida la Circoscrizione non riesca ad essere propositivo ma riesce soltanto a montare polemiche sui social raccontando mezze verità.

Concludo con un affettuoso consiglio tecnico: anche la scelta delle foto è importante ma è ancor più importante scrivere il luogo delle immagini: un Diamante in perfetto stato e  l’interno del Palazzetto distrutto mostrano a chi legge quanto importante fosse l’intervento per il Palazzetto e quanto inutile il vostro ostruzionismo.

Scritto da

Nato a Palermo il 22 gennaio del 1980 sono cresciuto in un quartiere di periferia di questa meravigliosa città: Tommaso Natale. Proprio qui matureranno le prime scelte d’impegno sociale e politico che oggi continuano ad animare il mio impegno a servizio della comunità. [an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive]

Commenti

  1. Il collega Pellerito, dispiace perche' tende a fuorviare la verita', dice il vero quando dice che il gruppo di F.I. E' IL PIU' NUMEROSO, mente quando parla che il gruppo di F.i. vorrebbe sfiduciare il presidente. Noi di F.i., abbiamo piena e totale fiducia nel presidente che riteniamo essere persona onesta e perbene, capace di portare avanti le istanze in favore dei cittadini, solo che l' amministarzione comunale e' sorda ed incapace di ascoltare le nostre proposte. Egli mente sapendo di mentire quando parla di sfiducia era Lui a dire che forza italia doveva prendere le giuste considerazioni quando andavamo sotto con le votazioni. AL Pellerito era rivolta la nostra provocazione era lui che parlava di sfiducia al presidente, per tenerlo per. i…., a lui abbiamo rivolto la provocazione dicendo raccogli tu 8 firme la nona sara' quella di forza italia, non perche' riteniamo incapace il presidente, anzi, era per dire se hai problemi tu esternali ma non con faziosita' fai sul serio, se ne hai il coraggio, se sei capace di trovare otto ( pazzi), il nono te lo diamo noi, cosi' tutti a casa, e parola agli elettori. Per la vicenda odierna, l' emendamento a firma del consigliere Antonio Giambona altro non voleva fare che arricchire una mozione bella, che aveva lo stesso tema. LA FORZA DEI NUMERI IMPOSTA DA LORO NON HA VOLUTO. DOTTOR GIANNO' PER QUELLO CHE SUCCEDE ALLA SETTIMA, PUO' CHIEDERE I VERBALI E FARSI UN'IDEA DI COME IL NOSTRO AMICO PELLERITO ET COMPANY VANNO SOVENTE IN DICOTOMIA, IMPUTANDO AD ALTRI IL LORO COMPORTAMENTO IRRESPONSABILE.

  2. Il collega Pellerito sa benissimo che ciò che riportiamo è la pura verità e se non lo dovesse ricordare invito tutti i cittadini a richiedere i verbali delle sedute! Inoltre provi a spiegare la bocciatura degli altri emendamenti ed il motivo per cui ne sono stati approvati analoghi a firma loro! Inoltre spieghi meglio la composizione dell’aula!!!

  3. Caro consigliere Puma

    Egr Consigliere Puma,

    tengo ancora una volta a precisare che il contenuto della mozione e' stata strutturata per la ristrutturazione straordinaria del palazzetto dello sport che oggi, come e noto, versa in precarie condizioni anche di stabilità'
    Come è' noto, all'interno risiedono durante la notte alcuni senza tetto con il rischio, speriamo mai, per l incolumità degli stessi e tutti coloro entrano all'interno della struttura.
    Inutile dire che, estendere l'appalto ad altre strutture, ne avrebbe certamente amplificato i costi precludendo la possibilità di poter intervenire sul palazzetto
    Nessuno, in ogni caso, la impedisce dal presentare altra mozione per l'intervento di altre strutture limitrofe a quella del palazzetto, oggetto della mozione sempre che non sia stato già deciso di cambiarne la destinazione.

    Esatta dunque l'approvazione da parte della maggioranza del consiglio della mozione di questa mattina relativa alla ristrutturazione del palazzetto dello sport
    Incontrerò personalmente nei prossimi giorni gli organi competenti per assicurare i cittadini sul buon esito della richiesta.
    Riferirò in consiglio appena avrò notizie certe
    Con i migliori saluti
    Sergio Susinno

Pubblica il tuo commento

[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive]