La morte di Aldo Naro e le responsabilità di tutti noi

Un dramma la morte di Aldo Naro, che lascia nella nostra Palermo una ferita che mai potrà rimarginarsi.

Sono estremamente convinto che tale gesto non sia altro che il frutto di una società che negli anni ha smarrito il senso della vita, che non conosce più alcuna forma di rispetto.

E se il colpevole materiale dell’omicidio di Aldo Naro è soltanto un diciassettenne, credo che ognuno di noi debba cominciare ad interrogarsi sulla propria personale responsabilità.

Devono farlo le istituzioni, per tutte le volte che hanno fatto un passo indietro, quando invece era il momento di farne uno in avanti; devono farlo i media, tutte le volte che hanno mandato in onda un pezzo, solo per fare audience; devono farlo i politici tutte le volte che hanno incitato all’odio quando era il momento di pensare all’unità del nostro Paese.

Sono convinto che oggi siamo tutti un po’ responsabili di questo folle gesto e tutti dobbiamo avere la forza e il coraggio di immaginare un domani diverso, un domani in cui “Aldo” non perda la vita per una banale lite.