Arresto Helg: “la criminalità dei colletti bianchi è assassina”

La criminalità dei colletti bianchi è assassina, nel senso che spesso le conseguenze dei reati sono devastanti non meno di quanto avviene con la violenza personale. Questo tipo di criminalità uccide il senso di responsabilità”.

Con queste parole il criminologo Edwin Sutherland definiva il potere criminale delle alte sfere burocratiche statunitensi. Credo che oggi non possano esserci righe migliori per definire Roberto Helg, arrestato – come avrete letto – per aver estorto 100 mila euro al titolare della pasticceria Palazzolo.

Purtroppo – bisogna dirlo – è un brutto colpo per la nostra società. Ad essere colpita è un’istituzione che dovrebbe svolgere il ruolo di supporto e volano dell’economia. Questa, però, si era trasformata in un pesantissima zavorra.