basta

Strumentalizzare il bisogno dei cittadini, roba da politici farabutti

Il sistema politico clientelare emerso in questi giorni è davvero vergognoso.

Utilizzare il bisogno e le difficoltà dei cittadini per fagocitare consenso è la negazione della politica stessa.

Nomi eccellenti finiscono in prima pagina e galoppini senza scrupoli vessano il popolo in difficoltà.

Ciò che in questi giorni abbiamo visto e letto non è Politica, è delinquenza e malaffare.

Credo che oggi con molta forza la POLITICA sana deve emergere per dare prospettiva e speranza a chi è costretto a mortificarsi e a sottostare alle regole di questi delinquenti.

La nostra Sicilia deve trovare dentro se stessa la forza di reagire e di scegliere in modo oculato i propri rappresentanti.

Dalle circoscrizioni al parlamento nazionale, deve essere chiaro che chi tenta di comprare il consenso è soltanto un delinquente, e chi prova a vendere gli alimenti a chi ne ha diritto gratuitamente, non soltanto è un delinquente ma è anche un farabutto, e in questi anni troppi farabutti e delinquenti si sono approfittati del bisogno di chi era in difficoltà.