Immigrazione: Maroni minaccia tagli, spero sia solo una provocazione…

Oggi l’Italia è sempre più sola nell’affrontare il dramma del flusso migratorio. E pur non condividendo il pensiero del presidente Maroni, comprendo il disagio di chi si sente abbandonato dall’Europa e deve far fronte ad un emergenza che sembra non aver fine.

Mi auguro che quanto dichiarato dal Presidente sia soltanto un provocazione affinché chi di competenza si attivi seriamente per supportare il nostro Paese. La Comunità europea non può alzare la voce quando ritiene che i conti non siano in regola, e nascondersi quando c’è la necessità di affrontare i problemi che affliggono l’Italia.