Ztl, tassa occulta così il Comune fa cassa

Il vero punto debole del provvedimento sulle zone traffico a limitato è l’ormai chiaro obiettivo di fare cassa sulle spalle dei cittadini con quella che sarà una vera e propria tassa occulta (e non un modo per ridurre le auto in centro).

Infatti, l’introduzione delle ZTL è accompagnata dalla comunicazione da parte dell’Amat della soppressione di ben 33 linee bus.

Ritengo, pertanto, assurdo che l’amministrazione comunale non abbia preventivamente lavorato sul potenziamento del servizio pubblico, così da concedere ai cittadini la libertà di poter scegliere se attivare o meno un pass per la propria auto.

Ma la nostra Palermo non ha semplicemente bisogno di fare cassa; ha bisogno di molto di più, di una visione che la proietti nel futuro e oggi non soltanto questa amministrazione si dimostra miope ma anche la maggioranza trasversale creatasi in consiglio che sembra quasi avere la capacità di fare fronte comune, superando anche gli steccati ideologici, quando c’è da pesare economicamente sui cittadini, mentre resta incapace di unirsi quando c’è da mettere al centro l’interesse vero della città.