Anche i disabili dovranno pagare le ZTL: “In una città normale non andrebbe così…”

Che il varo del regolamento sulle ZTL fosse un disastro era sotto gli occhi di tutti, ma che in questo non ci siano agevolazioni per i più deboli è davvero assurdo.

Ma ancor più assurdo è ascoltare le affermazioni dell’assessore alla Mobilità, Giusto Catania, che, piuttosto che fare un assunzione di responsabilità sulle mancate agevolazioni ai disabili, li equipara a qualunque altro cittadino che dovrà accedere a suddette zone.

Catania dimentica che i servizi pubblici e i percorsi pedonali della città sono spesso di difficile utilizzo per i diversamente abili. Una città normale non può non dare le dovute attenzioni ai più deboli e non può non prevedere per essi delle agevolazioni.

E dovrebbe farlo soprattutto un’amministrazione comunale che continua a mantenere privilegi per il consiglio e la giunta. Invito l’assessore a uscire dal Palazzo e vivere un po’ di più la città.