Stepchild adotion, condivido l’idea di fondo ma…

Pubblicato da

Pur condividendo l’idea di fondo della Stepchild adotion, ovvero l’adozione del figlio del proprio partner, vorrei che qualcuno mi aiutasse a risolvere un mio dubbio personale. Dubbio che mi sorge da un caso concreto.

E’ chiaro che il ddl Cirinnà non discute il tema dell’utero in affitto e che tale pratica è vietata in italia. Ciò che mi rende perplesso è il caso di Sergio Lo Giudice, senatore del PD, omosessuale, che per soddisfare il suo capriccio di avere un figlio si è recato all’estero, ha speso tra gli 80 e i 100 mila dollari destinati alle donne che si sono prestate a tale pratica ed è rientrato nel nostro Paese con un figlio.

Dal momento che tale pratica è vietata in Italia, il senatore della Repubblica, andando all’estero, ha commettere un illecito ed è rientrato in Italia senza alcun problema, con un figlio a seguito.

Con l’approvazione della Stepchild adotion, il suo compagno potrà adottare suo figlio (correggetemi se sbaglio). Il mio dubbio dunque è questo: tutti gli adulti benestanti saranno liberi di andare all’estero, affittare l’utero di una donna (donna oggetto) per poi rientrare nel nostro Paese, obbligandolo ad accettare l’illecito commesso all’estero?

Scritto da

Nato a Palermo il 22 gennaio del 1980 sono cresciuto in un quartiere di periferia di questa meravigliosa città: Tommaso Natale. Proprio qui matureranno le prime scelte d’impegno sociale e politico che oggi continuano ad animare il mio impegno a servizio della comunità. [an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive]

I commenti sono chiusi.

[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive]