elezioni

Ballottaggi, le città non appartengono ai poteri romani

Quale lezione dal voto delle amministrative di ieri?

Mi auguro che i partiti abbiamo imparato che le città appartengono ai cittadini e non ai poteri romani.

Le urne hanno sempre ragione: i cittadini hanno scelto e oggi l’unico vero messaggio da inviare è di buon lavoro alle nuove amministrazioni , con l’auspicio che possano fare il bene dei propri territori.