Tram, l’amministrazione triplica i percorsi: si pensi a soluzioni alternative

Credevo che dopo la realizzazione dell’attuale percorso del Tram, l’amministrazione avesse capito l’errore commesso e immaginasse altre formule per programmare il futuro dei trasporti cittadini.

Ma non è stato così. Non solo infatti l’attuale Bombardier viene portato come grande conquista, ma l’amministrazione pensa di triplicare i percorsi cosi da rendere invivibile tutta la città.

Oggi chiedo all’attuale sindaco di guardare al futuro pensando a un altro tipo di trasporto pubblico, che sia ecologico, meno invasivo del tram e su gomma.

Ciò che accade nelle vie Leonardo Da Vinci e Notarbartolo è davvero disumano.

L’eccessivo restringimento delle carreggiate crea non pochi disagi alla cittadinanza. Forse i mega ingegneri che hanno curato la progettazione, potevano immaginare soluzioni alternative all’attuale Tram.

Un esempio da prendere in considerazione è quello della città polacca di Lublin dove gli autobus si muovono con l’energia solare. Potrebbe forse essere questa un ipotesi?