Il lavoro è un diritto ma il lavoratore non è uno schiavo

Se è vero che il lavoro è un diritto, è altrettanto vero che il lavoratore non è uno schiavo.

Già qualche giorno fai portai alla vostra attenzione questa delibera del consiglio della VII Circoscrizione in cui si chiedeva la chiusura dei centri commerciali nelle domeniche e nei i festivi.

La globalizzazione imperante ha fatto sì che l’uomo non venisse più considerato essere umano, ma semplicemente parte di una catena di produzione inumana, basata soltanto sullo sfruttamento.

Ma è davvero questa la società del futuro che immaginiamo?

Oltretutto la carenza di lavoro ha fatto sì che ognuno di noi, pur di portare un tozzo di pane a casa, accettasse condizioni lavorative che sono l’evidente negazione delle grandi battaglie sindacali del passato.

Credo che sia tempo di riappropriarci dei nostri diritti e di condurre battaglie che guardino al bene comune e non più all’interesse del singolo.