Decentramento, trasformare le 8 Circoscrizioni in 8 piccoli Comuni

Trasformare gli 8 parlamentini di città in 8 piccoli comuni dovrebbe essere una scelta strategica per la prossima amministrazione.

Mettere in condizione le Circoscrizioni di poter intervenire nella vita quotidiana dei quartieri dovrebbe essere la priorità per un’amministrazione che vuole rendere ‘normale’ Palermo.

Perché oggi è importante parlare di normalità, perché ciò che serve a noi palermitani è il ripristino di quelli che sono i bisogni elementari della città.

Risistemazione dei marciapiedi, riparare le buche stradali, quotidiano spiazzamento di strade e marciapiedi, efficentamento degli impianti di pubblica illuminazione, pulizia e manutenzione di ville e villette della città, tutti interventi che oggi vengono realizzati come cortesie per i cittadini o come grandi interventi da parte dei consiglieri di circoscrizione.

Non sono, però, questi dei diritti che dovrebbero essere garantiti al fine di mantenere pulita, civile e sicura la nostra città?

Io ritengo che, se la prossima amministrazione decidesse di rendere efficaci ed efficienti le Circoscrizioni, si creerebbe un grande momento di civiltà per la nostra città.

Le Circoscrizioni sono la vera chiave di volta per la rinascita di Palermo.